© 2019 Michela D'Acquisto

El Gato Chimney
True North
Antonio Colombo Arte Contemporanea, Milano
May 24 – July 21, 2018




Antonio Colombo Arte Contemporanea is proud to present True North, the new solo exhibition of the Italian artist El Gato Chimney, curated by Michela D'Acquisto.

While the compass needle conventionally indicates magnetic north, the true north corresponds to the imaginary and constantly moving point of the geographic North Pole, in which all the meridians converge and from which every direction can only lead south. In absolute antithesis to the latter, the impervious and unreachable north stands out as a destination for countless expeditions, yet never completely conquered: a region that hosts dangers and wonders – from the aurora borealis to the arctic mirages and the natural treasures trapped in amber – whose rhythms are punctuated by the polar night and the midnight sun. More than an accurate position on a map, the term “true north” therefore evokes a place of extremes. Above all, it suggests a mutable and relative concept, the idea that there may exist a highly subjective true north in the imagination of each of us.
For El Gato Chimney, it's that of the perennial ice, but also of the rocky desert of Mongolia, of the tundra of the Inuit and the Sami. The true north of the artist isn't subordinated to topography: it's found where popular magic and shamanic tradition still dominate over reason, but, in particular, where man hasn't been able to prevail over nature, thus adapting himself to its will.
Supported as always by extensive research, through the works that make up True North El Gato Chimney goes further and further north, on a fictitious journey in search of its elusive essence.

On show: large-format watercolors and a site-specific installation.

Antonio Colombo Arte Contemporanea è lieta di presentare True North, la nuova mostra personale dell'artista italiano El Gato Chimney, a cura di Michela D'Acquisto.

Mentre l'ago della bussola indica per convenzione il nord magnetico, il vero nord corrisponde al punto immaginario e in costante movimento del Polo Nord geografico, in cui tutti i meridiani convergono e dal quale ogni direzione non può che condurre a sud. In assoluta antitesi a quest'ultimo, il nord si staglia impervio e irraggiungibile, meta di innumerevoli spedizioni, eppure mai del tutto conquistato: una regione che custodisce pericoli e meraviglie – dall'aurora boreale fino ai miraggi artici e ai tesori naturali intrappolati nell'ambra – i cui ritmi sono scanditi dalla notte polare e dal sole di mezzanotte. Più che una posizione precisa su una mappa, il termine “vero nord” evoca dunque un luogo di estremi. Soprattutto, suggerisce un concetto mutevole e relativo, l'idea che possa esistere un vero nord altamente soggettivo nell'immaginazione di ciascuno di noi.
Per El Gato Chimney, si tratta di quello dei ghiacci perenni, ma anche del deserto roccioso della Mongolia, della tundra degli Inuit e dei Sami. Il vero nord dell'artista non è subordinato alla topografia: si trova dove la magia popolare e la tradizione sciamanica ancora dominano sulla ragione, ma, in particolare, dove l'uomo non è stato in grado di prevalere sulla natura, adattandosi quindi alla sua volontà.
Supportato come sempre da approfondite ricerche, con i lavori che compongono True North El Gato Chimney si spinge sempre più a nord, in un percorso fittizio alla ricerca della sua essenza elusiva.

In galleria saranno presenti acquerelli di grande formato e un'installazione site-specific.